fbpx

Sinistra per Calenzano

Politiche Sociali

Come una testimonianza che giunge da lontano ma che è tuttora attuale e condivisibile, il tragitto che ci ha portato a voler far conoscere a fondo il lavoro delle 21 donne facenti parte dell'Assemblea Costituente, le cosiddette Madri Costituenti, non deriva da un'idea aleatoria o fine a se stessa, ma è il frutto di profonde riflessioni costruite nel tempo.

A seguito dei vergognosi attacchi sferzati contro Nilde Iotti, emblema della nostra storia e della creazione della Costituzione, da quello che stentiamo a definire un quotidiano, il senso di appartenenza ad un glorioso passato ricco di valori troppo spesso dati per scontati o dimenticati, ci ha spinto a prendere un'importante posizione, non solo di ferma condanna nei confronti di parole irriverenti volgarmente rivolte ad una donna simbolo di libertà e di impegno sulle questioni femminili, ma anche di forte impulso verso iniziative volte a voler riscoprire ed a diffondere un messaggio universale e duraturo, nonché ad approfondire il lavoro ed il contributo dato alla stesura del nostro fondamento civile e democratico.

Leggi tutto...

Nonostante sia passato quasi un anno dall’inizio della crisi pandemica ancora non si vede una soluzione ai problemi relativi al trasporto pubblico locale, sia per i rimborsi dei titoli di viaggio non utilizzati che per l’aumento nel numero di corse che sarebbe necessario per compensare la riduzione della capienza massima dei mezzi.

Infatti, la campagna di ristori per i lavoratori e gli studenti che non hanno potuto usufruire degli abbonamenti nel periodo del primo lockdown non è stata affatto efficace, soprattutto per la seconda categoria interessata: dopo tre mesi di mancato utilizzo (marzo, aprile, maggio) dei trasporti pubblici da parte degli studenti, i metodi di compensazione definiti a settembre ed erogati ad ottobre - vale a dire l’estensione dell’abbonamento per un numero di giorni pari a quelli del mancato utilizzo o il rilascio di un voucher per lo sconto sull’abbonamento successivo - non hanno tenuto conto della possibilità che si verificasse una seconda ondata epidemica, che ha determinato la chiusura delle scuole superiori a novembre ed ha dunque impedito di poter usufruire appieno dei ristori.

Leggi tutto...

La campagna di vaccinazione anti Covid-19, seppure a rilento, procede. La speranza di tutti è che possa subire, dopo le festività, una forte accelerazione, per poter mettere in sicurezza nel breve periodo almeno le categorie più esposte e le persone più deboli.

Non è dato di sapere, ad oggi e almeno a noi, come concretamente avverrà l’iter della vaccinazione sul nostro territorio.

In termini generali si è assunto l’orientamento governativo di dare precedenza al personale sanitario, a quello delle RSA e ai loro degenti.

Poi procedere con le persone a rischio per altre patologie e gli ultra ottantenni.

È evidente che sulle prime categorie l’Amministrazione comunale non ha la possibilità e l’autorità per intervenire e dettare un percorso.

Diverso dovrebbe essere il ruolo dell’Amministrazione nella fase che si aprirà per le persone più deboli e disagiate e per gli ultra ottantenni.

Leggi tutto...

L’associazione “Sinistra per Calenzano” esprime piena solidarietà alla famiglia Regeni e sostegno al suo esposto contro il governo italiano per la vendita delle fregate militari all’Egitto, di cui una consegnata prima di Natale.

Alla luce degli ultimi sviluppi assume ancora più significato l’Ordine del Giorno approvato all’unanimità lo scorso 29 dicembre dal Consiglio Comunale di Calenzano su proposta della commissione Pace e Cooperazione, in cui si chiede al governo italiano di interrompere i rapporti diplomatici e la fornitura di armi al regime egiziano di Al Sisi, responsabile dell’uccisione di Giulio Regeni e dell’incarcerazione arbitraria di Patrick Zaki.

Leggi tutto...

Durante il Consiglio comunale di oggi, 29 dicembre, il Gruppo consiliare “Sinistra per Calenzano – Per la mia Città” presenta un’interpellanza per aprire una discussione più larga sul progetto di costituzione in Toscana di una società multiservizi, o multiutility, per accorpare i gestori del servizio idrico integrato, della distribuzione e vendita dell’energia e della raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Infatti nei giorni scorsi è comparsa sulla stampa locale la notizia di un incontro fra i Sindaci dei comuni di Firenze, Prato ed Empoli in cui, alla presenza del Presidente della regione Toscana Eugenio Giani, è stato lanciato il progetto della costituzione della suddetta multiutility, per istituire una holding di controllo pubblico ma aperta al mercato che si proponga anche di arrivare alla quotazione in borsa per attirare maggiori investimenti e puntare, a detta dei promotori, ad un modello sostenibile.

Leggi tutto...

 

Dove siamo

I prossimi appuntamenti