fbpx

Sinistra per Calenzano

Politiche Sociali

Una delle regole non scritte della nostra vita democratica è che l’antifascismo, derivando direttamente dalla nostra Costituzione, appartiene a tutti.

Le forze politiche e sociali, pur nella loro diversità di ideali e in qualsiasi collocazione istituzionale esse si trovino - anche nello scontro più acceso - devono sempre ritrovare l’unità intorno alla difesa della Costituzione Democratica e Antifascista.

Nessuno è l'esclusivo depositario di questa battaglia politica, culturale e sociale: non i Partiti, ed a maggior ragione, non le Istituzioni.

Leggi tutto...

Il 28 gennaio scorso, durante il Consiglio comunale, i consiglieri di Sinistra per Calenzano hanno presentato un’interrogazione riguardante la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali del nostro Comune, che in molti casi presentano criticità: in primis, la scarsa illuminazione.

Questo tema, tristemente tornato sotto i riflettori dopo l’incidente mortale di due settimane fa a Settimello, era già stato oggetto di ripetute segnalazioni da parte dei cittadini.

Leggi tutto...

Purtroppo con le manutenzioni a Calenzano ancora non ci siamo.

All’ultimo Consiglio comunale, il Gruppo consiliare di Sinistra per Calenzano ha presentato una interrogazione per chiedere i tempi di intervento sulle buche e sugli avvallamenti nell’asfalto su via Ponte alla Marina. Si tratta di disconnessioni di varia dimensione e forma che possono costituire un pericolo per chi transita su quella strada; una situazione che purtroppo riguarda da tempo anche altre strade del nostro Comune. Queste buche erano state segnalate dai cittadini prima del lockdown, in occasione della prima assemblea sul bilancio dello scorso novembre, e da circa due mesi sono state cerchiate di bianco, ma su di esse ancora non sono stati effettuati interventi di nessun tipo.

Leggi tutto...

Condividiamo integralmente l'"Appello di solidarietà per i profughi che vagano nei boschi della Bosnia Erzegovina" approvato dalla Commissione Pace e Cooperazione del Comune di Calenzano.

La Commissione Pace e Cooperazione del Comune di Calenzano, riunitasi il 12/01/2021, in considerazione delle gravissime, disperate condizioni di vita a cui sono costretti migliaia di profughi e migranti in Bosnia Erzegovina, a causa delle politiche di respingimento praticate dalla Croazia e, indirettamente dall’Europa, esprime tutta la propria indignazione per questo inaccettabile stato di cose e piena solidarietà a queste persone che, nel rigidissimo clima invernale dei boschi bosniaci, sono costrette a vagare in cerca di ripari di fortuna contro il gelo, la pioggia e la neve, senza servizi igienici ed assistenza di alcun tipo, se non la distribuzione giornaliera di un pasto a cura della Croce Rossa.

Leggi tutto...

In Palestina le condizioni di vita, fra pandemia e occupazione israeliana stanno rapidamente degenerando (come ben spiegato qui: bit.ly/3sftiNi).

E intanto prosegue la repressione di ogni forma di resilienza, come avvenuto proprio in questi giorni con l’arresto di Sami, il giovane pastore leader del “Campo della libertà”, simbolo vivente della resistenza non violenta (bit.ly/3q1RAsq).

Una situazione non più tollerabile. È ora che la comunità internazionale esca dall’impasse che ha portato alla instaurazione, nei territori occupati della Cisgiordania e a Gaza, di un vero e proprio regime di apartheid contro il popolo palestinese.

È ora che si abbandoni definitivamente la stagione dell’unilateralismo pro Israele che ha caratterizzato la disastrosa presidenza Trump, che ha dimostrato la sua vera natura con il tragico epilogo dell’assalto al Campidoglio. C’è da augurarsi che la nuova presidenza Biden cambi davvero registro, anche e soprattutto in Medio Oriente.

Leggi tutto...

 

Dove siamo

I prossimi appuntamenti